top of page
  • Writer's pictureFabrizio Pressi

Buoni propositi per l'anno 2022

Son sicuro sia capitato anche a te in questi giorni: si tirano le somme, si fanno i conti con ciò che è stato, si pensa ad un futuro roseo, si progettano nuove ed entusiasmanti sfide per l'anno nuovo.


Insomma, la fine dell'anno precedente o l'inizio dell'anno nuovo coincide solitamente con quel momento dell'anno dove si è propensi a fissarsi buoni propositi.


Ecco, ieri son finito a leggere un articolo che titola:


'come far durare i propositi di inizio anno'


l'articolo non è dei più rosei. Insomma: porta una serie di dati che fanno immaginare e credere che in fondo


-predisporre dei buoni propositi

-fissarsi degli obiettivi

-credere di poter cambiare

-coltivare nuove e sane abitudini


non sia altro che una perdita di tempo e che tutto finirà in fumo nel giro di 10-15 giorni



Emblematica la citazione che fa da incipit all'articolo stesso:


«i buoni propositi sono inutili tentativi di interferire nelle leggi scientifiche. Nascono dalla pura vanità e il loro risultato è un nulla assoluto»

Lord Henry Wotton in Il ritratto di Dorian Griay, di Oscar Wilde


Non sono d'accordo, non siamo d'accordo!


Può essere vero che sia difficile raggiungere ciò che ci si era prefissati ma è altrettanto vero che bisogna sognare in grande, perchéi sogni sono gratis.


Può essere vero che sia complicato mantenere la costanza per tutto il tempo necessario, mai lunghi tragitti sono percorsi da compiere un passo alla volta.


Può essere vero che la consapevolezza è una strada lastricata di insidie e dolori però solo tu puoi sapere quanto impegno ci metti e quanto stai bene quando le cose si realizzano.


E se non si realizzano puoi almeno poter dire di averci provato con tutto te stesso/a.


Rimarrà la fiducia e non il rimpianto.


Magari più volte, intimamente, hai pensato che prenderti maggiormente cura della tua persona non potrebbe che portare benefici.


Per esempio quel dolore alle spalle, che quando arriva non ti fa dormire per notti intere. O quel fastidio alla zona bassa della schiena che ti fa camminare con difficoltà ed avere le gambe stanche. O ancora quelle gambe sempre gonfie, a fine giornata, tornando dall'ufficio.


Sinceramente: quante volte hai pensato "come vorrei non mi tornasse più, come vorrei che non ci fosse"


Se ti dicessimo che esiste una strada, uno strumento, infallibile se utilizzato in maniera corretta e che questo si chiama massaggio?


Ci crederesti?


Siamo sicuri di sì, perché se ci leggi quest'arma l'hai già provata e quella sensazione di benessere si è già fatta vedere.


Vorremmo solo ricordarti, con questo inizio dell'anno, che noi siamo strumenti a tua disposizione, e siamo qui per aiutarti a raggiungere il tuo benessere.


Tu devi metterci l'impegno della costanza quotidiana, che non significa farsi un massaggio al giorno ma programmare, come si fa per la palestra o per la corsa o per la dieta, un piano, che sia proattivo e propositivo.


In poche parole: non aspettare di avere male alla schiena o sentirti stressato, non aspettare di avere le gambe gonfie e stanche.


Vivi oggi come se dovesse essere il tuo miglior giorno. Pianifica obiettivi raggiungibili a piccoli passi e misurabili e vedrai che raggiungerai vette impensabili solo fino a poco prima.


Non saremo al tuo fianco, oggi, domani e finché lo vorrai, se ce lo permetterai.


Non ci resta che augurarti buoni propositi e felice 2022.


Alessia e Fabrizio




10 views0 comments

Recent Posts

See All

Comentários


bottom of page