top of page
  • Writer's pictureFabrizio Pressi

Cosa sono i chakra?

Oggi vorrei iniziare con voi questo percorso che ci porterà alla conoscenza più approfondita dei Chakra e vorrei iniziare con una cosa che sembra a primo acchito un'altra cosa.

Vi parlo del Caduceo

Il caduceo è un bastone alato con due serpenti attorcigliati intorno a esso; la parola italiana deriva dal latino caduceus, che riprende il greco antico κηρύκειον (kerỳkeion), aggettivo di κῆρυξ/κᾶρυξ (kēryx/kāryx), traducibile come "araldo". La tradizione vuole che i serpenti in questione siano esemplari di «Colubro di Esculapio». Originariamente questo serpente era situato sul bastone Esculapio (simbolo della medicina) mentre il caduceo era il bastone della sapienza, attribuito al dio Ermes. Con il tempo il bastone di Esculapio è stato confuso con il caduceo, che oggi è quindi erroneamente anche un simbolo della professione medica. Perchè vi parlo di ciò? Perchè i chakra affondano la loro cultura nella tradizione vedica, da cui deriva la medicina ayurvedica.

Ora: per medicina ayurvedica il corpo è attraversato da Nadi (l'analogo dei più conosciuti meridiani della medicina tradizionale cinese) e tra tutte le Nadi spiccano 3 Nadi principali: Ida, Pingala e Shushumna. Essi sono tradizionalmente rappresentati come due serpenti (Ida e Pingala) che risalgono un bastone centrale (Shushumna) e rappresentano l'asse cerebrospinale avvolto dal sistema simpatico e parasimpatico. Le 3 Nadi principali si toccano in 7 punti, lungo la colonna vertebrale: ecco che appaiono i nostri 7 famosi chakra.


Possiamo definire i Chakra come un sistema filosofico a sette livelli.


In occidente ne siamo venuti a conoscenza grazie alla pratica yoga ma essi nascono in seno alla cultura vedica. Si parla di Chakra negli Yoga sutra di Patanjali e negli antichi testi vedici.


Il termine Chakra significa letteralmente ruota e si riferisce alla capacità dell'energia di scorrere verso l'alto e verso il basso lungo il corpo di un individuo.


Sono sette in tutto e nei testi classici vengono posizionati lungo la colonna vertebrale, a partire da quello situato più in basso, il primo, il chakra della radice, a quello situato più in alto, in cima alla testa, il chakra della corona.


Messi insieme i chakra formano come una scala, che unisce la terra ed il cielo, la mente ed il corpo, lo spirito e la materia.


Il sistema dei chakra ci aiuta a comprendere ed al lavorare, a livello conscio ciò che il corpo e le emozioni manifestano a livello inconscio. Ad esempio se abbiamo problemi comunicativi, questo può essere letto come un blocco a livello del quinto chakra, o ancora se viviamo nella paura può essere logico rivolgersi al primo chakra.


Nella vita sono un'immensità le difficoltà che dobbiamo affrontare e per ciascuna di essa sviluppiamo una strategia utile a sopportare la cosa o a risolverla. Se le difficoltà persistono queste strategie divengono modelli comportamentali e creano una risposta automatica nel corpo che può sfociare per esempio in contratture o posture errate o dolorose o ancora in reazioni emotive complesse che mimano la reazione che spesso ci ha aiutato.


Conoscere queste relazioni, bilanciare carenze ed eccessi, comprendere le dinamiche psicosomatiche di risposta per ogni chakra ci può aiutare ed è ciò che vorrei fare con voi durante questa serie di letture che ci terranno compagnia durante l'estate.


Ciascun chakra riflette un diritto fondamentale della nostra vita, compito mio sarà quello di accompagnarvi in questo splendido viaggio, alla scoperta di ognuno di essi e, con consapevolezza, magari riuscire personalmente a risolvere o trovare le strategie adattive per risolvere i nostri conflitti interiori.


Il sistema dei chakra può essere studiato ed applicato con un sistema psicologico antelitteram e vi aiuterò a scoprirlo man mano.


I diritti che esprimono singolarmente ogni singolo chakra sono:


- Il diritto di esistere

- Il diritto di provare emozioni

- Il diritto di agire

- Il diritto di amare ed essere amati

- Il diritto di vedere

- Il diritto di conoscere


Restate con me, e non ve ne pentirete


Fabrizio




26 views0 comments

Recent Posts

See All

Comments


bottom of page